Retail Services: un unico supplier per una copertura europea

Che il futuro per i Supplier specializzati nell’offerta di servizi Retail sia nella centralizzazione delle Operations è ormai chiaro. I brand hanno realizzato che affidarsi ad agenzie di project management che semplicemente sub-appaltano i lavori a contractor locali nelle singole country non è più un modello sostenibile, sia dal punto di vista economico che del controllo della qualità. Allo stesso modo è impensabile per i dipartimenti marketing dei vari marchi gestire direttamente una miriade di fornitori diversi sparsi per tutta Europa e coinvolti su più progetti.
La soluzione è affidarsi ad un unico player in grado non solo di coordinare a livello globale le Operations, ma che sia anche direttamente coinvolto nel processo di progettazione, produzione, logistico e di installazione, con copertura continentale.

 

Abc per diventare un fornitore retail a copertura europea

E quali sono, quindi, i requisiti necessari per una struttura che vuole offrire servizi Retail in tutta Europa? Innanzitutto essere basati in Italia, e specialmente a Milano, costituisce già di per sé un grande vantaggio strategico. La città meneghina rappresenta una posizione ideale, permettendo ai team di installazione che generalmente coprono il Nord Italia di agire direttamente anche in country limitrofe come Svizzera, Austria, Sud della Francia, Slovenia e Croazia, paesi in cui la manodopera locale è solitamente più costosa (senza che questo significhi una maggiore qualità nel servizio).

Ovviamente questo vantaggio andrebbe del tutto perso senza un di Project Manager madrelingua a seguire ogni singola operation. Manager che conoscono la lingua, ma anche le regolamentazioni e le pratiche specifiche di ogni paese.

Altro punto fermo per garantire un servizio di qualità a costi competitivi è avere squadre e partner di installazione locali nelle varie country europee. Ciò potrebbe sembrare in contrasto con quanto detto in precedenza, in realtà ne è una naturale integrazione: il vantaggio di usare proprie squadre italiane, infatti, è tale fin quando i costi logistici e di trasferta aumentano fino ad inficiare i vantaggi elencati. A quel punto è necessario avere squadre di fiducia locali per coprire tutti i paesi europei nei quali si opera.

Il vantaggio in questo caso non è solo di una forte ottimizzazione dei costi, bensì anche un’immediatezza di intervento e una reattività nella gestione delle urgenze altrimenti impossibile. L’ottimizzazione si intende anche nella gestione dei trasporti e della logistica dell’“ultimo miglio”, che in questo caso è gestita dal team locale, attraverso il proprio hub logistico. Da sottovalutare, il plus fondamentale di avere squadre che parlano la stessa lingua degli store manager dei punti vendita e che hanno tutta la documentazione e certificazione necessaria per operare in quel particolare paese: ad esempio in Francia e Regno Unito non si può lavorare dentro dei centri commerciali a meno che gli installatori non abbiamo delle particolari certificazioni.

 

Produzione in loco: ottimizzazione di costi e servizio ad alta qualità

Anche la Produzione locale gioca un ruolo di primo piano nella gestione di progetti a carattere europeo. Innanzitutto per una questione di prezzo, nel caso si produca ad esempio in paesi come Ungheria o Repubblica Ceca, in cui nonostante la qualità dei materiali e delle lavorazioni sia elevata, si riesce ad avere dei costi estremamente competitivi. In secondo luogo per un motivo meramente pratico, ovvero ridurre enormemente il rischio del trasporto di materiali fragili o delicati su lunghe tratte.

Da non sottovalutare, inoltre, tutta la legislazione inerente la certificazione dei materiali, che anche in questo caso cambia da paese a paese. Ad esempio in Regno Unito e Germania si deve rispettare determinate regole sulla produzione di materiali infiammabili. Producendo in Italia materiale dedicato per questi paesi, dovremmo acquistare dall’estero materiali costosi e difficili da rintracciare e farli approvare successivamente per poter entrare nei paesi di destinazione. Producendo in loco invece, si salta questi passaggi, avendo materiale certificato e a minor costo.

 

Volendo concludere, per essere un player in grado di fornire servizi Retail a carattere Europeo è necessario un mix di molti elementi, da bilanciare tra loro a seconda delle necessità. Un giusto mezzo tra centralizzazione e delocalizzazione, per offrire sempre il miglior prezzo ed insieme il miglior risultato.